Tempo di lettura: 2 min

Facciamo un po’ di chiarezza riguardo la regolamentazione dei buoni pasto. Purtroppo spesso e volentieri si fa confusione sul corretto utilizzo di questi ultimi per colpa (molto spesso) delle fake news che popolano il web. 

1 di 4

Quanti dipendenti hai?
Seleziona una voce per procedere

Impossibile continuare:


Scopri gratuitamente quanto puoi risparmiare

I buoni pasto sono regolamentati in base al decreto ministeriale del 7 giugno 2017, n. 122 (pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» 186 del 10 agosto 2017) che ha modificato alcune regole. Prima fra tutte il numero di buoni pasto cumulabili. Infatti per la prima volta sarà consentito l’uso cumulativo dei buoni fino ad un massimo di 8. Questa è una novità non di poco conto, soprattutto per le persone che utilizzano i tagliandi per fare la spesa. 

Per quanto ora ci sembri quasi scontato, quando è uscito il decreto i buoni elettronici non erano così utilizzati. Probabilmente questa nuova normativa ha contribuito alla loro diffusione soprattutto per questioni di comodità. 

Ci sono state delle novità anche riguardo gli esercenti. Infatti è stato ampliato il ventaglio di opportunità. Infatti agli esercizi convenzionati secondo l’articolo 285 del Dpr. 207/2010 son stati aggiunte anche le imprese artigiane, gli imprenditori agricoli, i coltivatori diretti, gli agriturismi, gli ittiturismi e i produttori industriali. Il che vuol dire che i fruitori del servizio sostitutivo di mensa tramite buoni pasto avranno un ventaglio molto più ampio di esercenti convenzionati. 

Dal punto di vista fiscale  l’articolo 51, comma 2, lettera c) del Tuir prevede che i buoni pasto non vengano tassati e che non ci sia una contribuzione previdenziale nel limite di 5,29€ per i buoni pasto cartacei e 7€ per quelli elettronici, per un totale di 42,32€ e 56€ se li cumuliamo. 

Per quanto riguarda i beneficiari, hanno diritto ai buoni pasto i dipendenti sia part-time che full-time e anche ai collaboratori.

Ovviamente ne hanno diritto anche i liberi professionisti che decidono di comprare i buoni pasto per approfittare dei vantaggi fiscali come tutte le detrazioni e le deduzioni dedicate.

Scopri subito quanto puoi risparmiare con i buoni pasto.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0
Categorie: News

1 di 4

Quanti dipendenti hai?
Seleziona una voce per procedere

Impossibile continuare: